fb

Aggiornamento – nuovo algoritmo Facebook aprile 2015

Qualche giorno fa vi avevamo parlato della novità negativa annunciata da Facebook: più spazio ai post degli amici e meno a quelli aziendali nelle “Notizie” del social network. Un cambiamento negativo per le aziende ovviamente, che, già penalizzate dall’aggiornamento dello scorso anno, oggi sono diventate praticamente invisibili (a livello organico) presso le audience acquisite con investimenti in campagne adv e content marketing.
Oggi possiamo però anticiparvi che abbiamo fatto alcuni test ed abbiamo delle piacevoli novità. Non è poi tutto così negativo: paradossalmente, questo minore affollamento nel news feed lascia spazio a chi riesce, al momento giusto, con il post adatto ed il formato migliore, ad ottenere anche più visibilità rispetto a prima.
Non possiamo fornirvi gli insights per ragioni di riservatezza, ma vi riportiamo questo post come esempio di cosa è ancora possibile fare:

Pagina Euronics Italia

In sintesi: è importante continuare a pianificare social contest perché questo è l’unico modo efficace per acquisire i dati delle audience per poter poi mantenere la relazione nel tempo, attivare campagne promozionali, profilare i propri clienti, inviare newsletter, etc., ma possiamo affermare di poter continuare a gestire le attività di content marketing e storytelling, rivedendo la tipologia di contenuti, il format e le audience cui sono rivolte le nostre storie.

I Facebook contest come soluzione

Un concorso su Facebook è la soluzione più efficace per convertire le proprie audience in utenti profilati e clienti. Esistono molti format di campagna diversi, se ti interessa approfondire questi argomenti scopri i format di concorsi Facebook disponibili.

 

Aggiornamento Facebook aprile 2015

Facebook aggiorna di nuovo il news feed (“notizie”) – aprile 2015

Novità (negativa) in casa Facebook. Chi si occupa di Facebook marketing ogni tanto ne deve ingoiare una amara. L’ultima pillola, in occasione del nuovo aggiornamento del 21 aprile 2015, che ha riguardato la modalità con cui vengono visualizzati gli aggiornamenti nel news feed: i post aziendali non sono praticamente più visibili in maniera organica.

C’era già stato nel 2014 un importante aggiornamento dello stesso tipo, che aveva fatto crollare la reach organica da una media del 16% al 2/3%. In quell’occasione, al Social Case History Forum, avevamo avuto modo di indicare che esisteva una alternativa alla sponsorizzazione dei post: http://www.slideshare.net/vagabondceo/social-case-history-forum-euronics-social-club

Con ogni “pericolo” però ci piace sempre guardare le opportunità, traendo delle conclusioni importanti:

  • se i contenuti organici non sono più visibili, il content marketing, almeno su Facebook, è morto
  • Facebook è ancora la più importante e conveniente piattaforma di digital marketing. Ma per acquisire lead, non per sviluppare una audience di fan oggi poco utile
  • i “fan”, o meglio, le audience su Facebook, non valgono nulla, perché: non possiamo contattarle; non le conosciamo; non abbiamo il consenso al trattamento dei loro dati
  • l’attivazione di contest su Facebook è l’unico strumento che consente l’ottimizzazione del ROI dai social media in ottica di conversioni: non sappiamo come si chiamano i nostri utenti; non abbiamo il loro indirizzo email; non abbiamo il loro numero di telefono
  • ma soprattutto, non abbiamo neppure ottenuto il loro consenso a contattarli
In sostanza, l’impossibilità di disporre di quei dati necessari ad ogni ufficio marketing/commerciale rende spesso l’investimento abbastanza vano o comunque molto difficile da valorizzare.

I concorsi su Facebook

Un concorso a premi su Facebook è una soluzione molto efficace per poter acquisire i dati dei “fan” e favorire successive conversioni in clienti. Quando si attiva un concorso su Facebook si prevede un form di registrazione ed attraverso questo, acquisiamo i dati degli utenti e creiamo una profilazione utile per successive iniziative, quali, invio DEM, newsletter, indagini di mercato, etc.

Per conoscere meglio gli step per attivare un social contest leggi il post qui