inbound marketing cos'è

Inbound marketing

Inbound marketing: cos’è

L’inbound marketing è una tecnica di marketing molto efficace per i business digitali. Attraverso la produzione e amplificazione di contenuti nei social media, si raggiungono nuove audience con l’obiettivo di trasformarle, nel tempo in clienti. L’inbound marketing quindi, serve a trovare clienti online in alternativa alle tecniche push: attraverso contenuti cerchiamo di attrarre il nostro target, per poi convertire questi visitatori in utenti registrati, quindi utenti profilati, poi clienti e infine in ambassador del nostro brand.

Inbound marketing: il funnel

La pianificazione di una strategia digitale basata su questa tecnica prevede anzitutto un’analisi strategica volta a definire qual è il processo completo di acquisizione dei clienti tipo. Questa attività viene sintetizzata in un funnel. Esistono alcune varianti del modello principale, questo è quello che applichiamo noi:

Il funnel è strutturato su diversi step sequenziali, vediamoli nel dettaglio.

Aumentare il traffico al sito web

Il primo step consiste nell’attirare utenti sul proprio sito web. L’ingrediente fondamentale per raggiungere questo obiettivo è creare e amplificare contenuti di qualità. Contenuti accattivanti e pertinenti, che sappiano attirare la curiosità e l’interesse delle nostre audience, creando un primo punto di contatto (ad esempio un video su Facebook o un tweet).

Convertire i visitatori in utenti registrati

Stimolare i visitatori del tuo sito web a registrarsi alla tua mailing list: così potrai ricontattarli a costo quasi zero ed inviare loro newsletter e promozioni, oppure semplicemente, sviluppare la relazione attraverso l’invio di contenuti più verticali o simili a quelli di interesse.

Profilare gli utenti registrati

Sviluppare la relazione con i tuoi utenti al fine di profilarli sempre più nel dettaglio, registrandone gli interessi.

Convertire gli utenti in clienti

Dopo aver attirato, registrato, profilato e, in sostanza, conosciuto meglio le tue audience, puoi creare dei contenuti più commerciali e diretti, per trasformare i tuoi utenti in clienti reali.

Da clienti ad ambasciatori del tuo brand

Un cliente contento può diventare il tuo miglior passaparola. Dopo aver acquisito nuovi clienti, non focalizzarti solo sull’upselling: fai in modo che siano così soddisfatti da diventare spontaneamente ambasciatori del tuo brand o dei tuoi prodotti. Stimolali e coinvolgili.

Questo post è parzialmente in realizzazione.

10 consigli per organizzare concorsi a premi su Facebook

Concorsi su Facebook: 10 consigli per organizzarli bene

Per organizzare concorsi su Facebook è importante definire una strategia chiara e seguire tutti gli step necessari per perseguirla. Leggi i nostri 10 consigli per organizzare bene concorsi su Facebook.

  1. Definisci gli obiettivi del concorso
    Il concorso serve per creare engagement/aumentare i mi piace, per fare lead generation (quindi, dati personali degli utenti, ad esempio, nome e cognome, indirizzo e-mail, recapito telefonico, città, sesso, età, etc.) o per entrambi? È molto importante definire sin dall’inizio se si è più interessati ad aumentare i mi piace piuttosto che ottenere i dati personali degli utenti, perché la definizione del concept creativo della meccanica incide molto sui risultati del concorso.
  2. Scegli la meccanica del concorso più adatta
    Foto contest, quiz, test, member get member su Facebook, instant win: assicurati che la meccanica che scegli sia quella adatta per raggiungere gli obiettivi della campagna. Se il tuo scopo è acquisire nominativi probabilmente un concorso con instant-win può essere più adatto, rispetto ad uno in cui chiedi agli utenti di compiere molteplici azioni.
  3. Definisci la durata ideale del concorso su Facebook
    Dalla nostra esperienza i concorsi a premi ideali hanno una durata di 4 settimane. Scegliere periodi più brevi a volte non è la scelta migliore perché non si riesce a capitalizzare il set up iniziale. E gestire concorsi Facebook più lunghi di 4 settimane spesso rende più complesso mantenere vivo il ritmo e l’interesse degli utenti.
  4. Integra anche Twitter (e Instagram se possibile) nella meccanica del concorso
    Spesso è vincente prevedere nella meccanica del concorso anche alcune azioni da compiere su altri social media, come ad esempio Twitter e Instagram. Prevedere chance o punti in più quando l’utente sceglie di postare anche un tweet o caricare una immagine tramite Instagram, aumenta esponenzialmente la visibilità del concorso anche su altri social media, consentendo quindi ad utenti fuori da Facebook di venire a conoscenza della campagna e partecipare.
  5. Attiva una campagna pubblicitaria su Facebook
    Ricordati di tenere sempre un budget adeguato per promuovere il tuo concorso su Facebook. Per poter coinvolgere migliaia di utenti è importante poter contare su un “boost” ottenibile tramite ADV. Anche se la meccanica è particolarmente virale, avrai in ogni caso bisogno di un po’ di sprint soprattutto all’inizio.
  6. Prima mobile e tablet, poi web
    Se la meccanica che hai scelto non è troppo articolata può essere una buona scelta quella di rendere l’applicazione Facebook che gestisce il concorso utilizzabile con smartphone e tablet. Sebbene nelle App mobile non siano previsti i “tab” (ovvero, le applicazioni Facebook che puoi aggiungere sulla pagina e che servono proprio a gestire i concorsi), gli utenti potranno sempre raggiungerti cliccando sui post sponsorizzati od organici che conterranno il link diretto all’applicazione del concorso.
  7. Scegli premi adatti, appealing e coerenti
    A volte mettere in palio un viaggio sembra appealing ma poi spesso, nella pratica, non è semplice gestirne l’organizzazione. I vincitori potrebbero risiedere in qualsiasi città italiana e non sarebbe semplice organizzarne gli spostamenti, i voli, etc. Meglio prevedere premi che possano essere spediti direttamente a casa del vincitore. Gadget hi-tech e buoni per acquisti online sono sempre visti di buon occhio e semplici da gestire.
  8. Rispetta la normativa dei concorsi: deposita il regolamento e gestisci gli aspetti burocratici
    Le regole che si applicano ai concorsi e alle operazioni a premio in Italia è molto severa e complicata. È necessario affidarsi a partner specializzati e con esperienza come Webing per evitare di, magari anche senza saperlo, rischiare di ricevere sanzioni anche molto salate.
  9. Fornisci assistenza ai partecipanti durante il concorso
    Durante il concorso è importante garantire assistenza e supporto agli utenti, gestendone i post sulla pagina e rispondendo con tempestività ad eventuali quesiti di carattere tecnico.
  10. Utilizza applicazioni Facebook collaudate, affidabili ed in regola con la normativa italiana sui concorsi a premi.
    Webing ha sviluppato una suite di applicazioni Facebook per gestire concorsi su Facebook in maniera semplice, sicura e veloce. Il nostro team ti può essere di supporto dall’inizio, definendo la strategia migliore per il raggiungimento degli obiettivi della tua azienda ed implementando la meccanica più adeguata. Tutte le nostre applicazioni sono collaudate e testate su centinaia di concorsi in Italia e all’estero e rispettano la severa normativa italiana in materia di concorsi e operazioni a premi.

Leggi anche qui per diventare un guru dei concorsi su Facebook


Concorsi su Facebook per conto di Agenzie Comunicazione/PR – Centri Media

Se sei un’agenzia di comunicazione, PR o un centro media siamo il partner giusto per te: possiamo supportarti sia in fase di pitch, fornendoti idee, know-how e case histories, sia in fase successiva per la gestione di campagne di social marketing basate su contest online.

Concorsi su facebook

Concorsi su Facebook

Come si organizzano concorsi su Facebook?

I concorsi a premi su Facebook sono un ottimo strumento per le aziende che vogliono trasformare i mi piace in clienti. Se stai pensando di organizzarne uno, ti consigliamo di prendere in considerazione diversi aspetti, non solo la normativa dei concorsi e le regole generali di buon senso.

Come prima cosa, definisci obiettivi chiari: perché stai pensando di attivare un concorso su Facebook? Vuoi acquisire nuovi clienti? Lo fai per aumentare la brand awareness della tua azienda (o del tuo cliente, se sei un’agenzia)? Vuoi semplicemente creare engagement con i tuoi fan? Vuioi aumentare i mi piace con il concorso? Indipedentemente dal tuo obiettivo, assicurati che sia chiaro e condiviso con gli altri tuoi colleghi coinvolti nell’iniziativa, altrimenti ti troverai con persone disallineate.

Una volta che hai definito l’obiettivo, scegli la meccanica del concorso più adatta per raggiungerlo. Esistono molti concept diversi, quiz, test, concorsi fotografici, video contest, instant-win (…), ma non tutti sono adatti al tuo obiettivo. Se ad esempio vuoi acquisire clienti attraverso il concorso su Facebook, ti consigliamo di evitare delle meccaniche che prevedono contenuti user generated, come i concorsi fotografici. Se chiedi agli utenti di creare e caricare dei contenuti, la partecipazione sarà inferiore, quindi generalmente questa tipologia di contest la utilizzi per aumentare la brand awareness o l’engagement con i tuoi fan. Meglio orientarsi su meccaniche semplici, quali i quiz o i test, dove gli utenti possono iscriversi e velocemente completare la meccanica.

Dopo che hai scelto la meccanica del concorso, scegli dei premi coerenti e che abbiano un certo appeal, perché questi influiscono sulla partecipazione.

Dovrai poi gestire tutta la parte burocratico/amministrativa, che pero’, essendo abbastanza complessa, ti consigliamo di delegare totalmente ad una agenzia specializzata (noi ci occupiamo anche di questo). E’ un ambito piuttosto delicato che va gestito da professionisti: le sanzioni, se gestito male, possono essere molto costose. Quindi, rispetta le regole e la normativa dei concorsi e delle operazioni a premio.

Per semplicità, abbiamo creato un breve decalogo con dei consigli frutto dell’esperienza che abbiamo acquisito gestendo circa 600 contest su Facebook. 

Consigli per organizzare concorsi su Facebook

  1. SII CONSISTENTE
    Scegli un concept creativo che sia coerente e consistente col tuo brand ed evita –se possibile– di scegliere premi di altre aziende. Vuoi raggiungere audience a cui piacciono i tuoi prodotti e che possono diventare dei veri clienti no?
  2. NON METTERE INSIEME MECCANICHE DIVERSE
    E’ più semplice coinvolgere gli utenti quando l’idea è brillante ma semplice (es. quiz, test, foto contest): Evita il mix di meccaniche diverse (es. posta la foto ma prima rispondi a una domanda)
  3. TRATTA BENE I TUOI MI PIACE
    Le persone odiano i form, accettalo. Tutti li odiamo. La buona notizia è che puoi usare il Facebook Login per acquisire automaticamente i dati degli utenti. Prevedilo.
  4. RENDI LA PARTECIPAZIONE SEMPLICE
    Iscriviti, clicca qui, condividi, torna domani… ops! A meno che i tuoi premi non siano davvero di valore, assicurati che la partecipazione al tuo concorso Facebook sia semplice e veloce.
  5. ASSICURATI CHE FUNZIONI BENE SU SMARTPHONE
    Nel 2016 le persone utilizzano il proprio smartphone più di ogni altra cosa. Disegna la user experience del tuo concorso affinché sia ottimizzata per il mobile, ancora prima che per i desktop.
  6. SCRIVI UN REGOLAMENTO CHIARO E RISPETTA LA NORMATIVA
    Assicurati che il regolamento e che i testi che usi nelle interfacce dell’applicazione che usi per gestire il concorso siano chiari e comprensibili. Spiega bene cosa vuoi che gli utenti facciano per partecipare e cosa devono fare per vincere. Inserisci sempre un link al regolamento in PDF.
  7. FORNISCI FEEDBACK E ASSISTENZA COSTANTI
    Anche se pensi che le istruzioni e il regolamento siano chiari, e hai scritto ovunque come si partecipa e come si vince, non preoccuparti, avrai sempre quegli utenti che ti scriveranno dicendoti che “non funziona” o chiedendoti chiariamenti. Trasformati in un monaco zen e rispondi con cortesia e velocità a ogni richiesta che riguarda la partecipazione al concorso a premi. Non farli andare via!
  8. COMPRA PUBBLICITÀ SU FACEBOOK
    I concorsi impostati bene possono diventare virali grazie alla meccanica. Ma se attivi anche una campagna pubblicitaria, possono diventare un successo clamoroso e farti acquisire molta più popolarità e utenti.
  9. STUDIA LE GUIDELINE DELLE PROMOZIONI SU FACEBOOK
    Ricordati che non sei a casa tua ma sei ospite di Facebook. Assicurati quindi di leggere cosa è consentito e cosa no, in maniera tale da evitare di inventare delle meccaniche inapplicabili.
  10. SE HAI DUBBI O TI SERVE AIUTO
    Per organizzare il tuo concorso su Facebook, scrivici, sei nel posto giusto :)

Abbiamo organizzato concorsi su Facebook per importanti marche ed organizzazioni, tra cui Ferrari, Alitalia, Meridiana, Hyundai, Euronics, Pepe Jeans London, Ruffino, IBL Banca, Vodafone, Ente del Turismo Salisburghese, Tommy Hilfiger.

 

Come trasformare fan e seguaci in clienti

Come trasformare fan e seguaci in clienti. Web Marketing Festival 2016

Webing e Webing Academy saranno quest’anno presenti al Web Marketing Festival dei prossimi 8 e 9 Luglio a Rimini!
Nel talk Andrea D’Ottavio, founder e CEO, vi racconterà come è possibile trasformare le audience dei social media in clienti, con una case study di una nostra recente campagna per Ferrari Store che abbiamo gestito in UK, USA, Francia e Germania.

Il talk sarà in inglese e potrete trovarci nella sala degli international speakers l’8 di luglio:
“Time & tide wait for no man brand”: turn your audience into customers with social contests 
What do you really know about your followers? Discover how to turn your social media audience into customers with prize contests: the Ferrari Store case study.

Il Web Marketing Festival è un evento italiano di portata internazionale. È stato concepito per concentrare in un unico evento il mondo del Digital Marketing in tutte le sue declinazioni e connessioni.
La formazione – focus centrale del Festival – diventa anche cultura, arte, musica, imprenditorialità, networking, innovazione e divertimento per dare vita a due giorni di co-evoluzione digitale.

Dati significativi del WMF

  • 2 giorni dedicati a innovazione, networking e formazione
  • 4^ edizione
  • 160 esperti presenti in qualità di Speaker
  • 2.600 partecipanti all’edizione 2015
  • 38.000 mq per il Palacongressi, sede dell’evento

Alcune delle iniziative più importanti del WMF

  • Web Marketing Festival Rock Contest
  • Startup Competition
  • Digital Job Match
  • Il Web Marketing Festival e le Università Italiane
  • WMF Family
  • WMF Awards

Enjoy #WMF16

 

mashable-social-media-day-italia

Mashable Social Media Day Italia 21 e 22 Ottobre a Milano

Bloccate in agenda il 21 e 22 Ottobre, torna a Milano per la terza volta il Mashable Social Media Day, uno degli eventi più rilevanti nel mondo su temi legati al digitale, ai social media e soprattutto sui cambiamenti che questi creano nel mondo. Quest’anno siamo media partner dell’evento che si svolgerà presso lo IED – Istituto Europeo di Design di Milano, nella sede di Via Bezzecca, 5.

Per riassumere l’evento in una frase, citiamo Eleonora Rocca, Co-Founder del Mashable Social Media Day Italia: «Quest’anno la parola d’ordine sarà innovazione». «Saranno due giornate di aggiornamento e formazione allo stesso tempo, che avranno lo scopo di analizzare ed osservare da vicino modelli di business e processi innovativi attraverso case studies di successo presentate da professionisti del settore».

Un buon motivo per partecipare è sicuramente la possibilità di ascoltare speech per noi interessanti, tra cui:

Come diventare international bestselling author scrivendo delle tue passioni
Diventare primo in classifica su Amazon USA ed essere invitato a conferenze in tutto il mondo con 1 ora di marketing al giorno. Anche se l’inglese non è la tua lingua madre.
By: Stefano Tresca – Amazon Best Selling Author, Serial Entrepreneur, Co-Founder @Startup Home

Social Media for Startups: be LEAN!
Prima di iniziare a muoversi sui social, conoscere alla perfezione il proprio customer target è fondamentale per una startup ad early stages.
By: Alessandro Cordova – Founder The Startup Training – Bocconi 

Growth is mostly an imagination problem
Oggi ci sono più persone online che mai, che acquistano da mobile, ciascuno con una carta di credito collegata, il che significa avere di fronte un potenziale di mercato infinito.
By: Armando Biondi – Cofounder ‌@AdEspresso‌

Ci sarà anche una interessante Startup Pitch Competition: alcune Startup si sfideranno tra loro. Dovranno dimostrare di aver testato sul mercato la propria idea innovativa e di aver applicato una strategia social di successo. In palio la possibilità di vincere un mese di alloggio gratis a Londra in una delle case StartupHome (co-living per entrepreneurs, freelancers e creativi).

Di grande qualità anche gli organizzatori:
Eleonora Rocca – Consulente di Marketing e Social Media, Blogger e Imprenditrice
Andrea Romoli – Social Solution Manager
Giuliano Ambrosio – Blogger e Creative Strategist
Roberta Pinna – Digital e Marketing Consultant – Social Media Strategist.

Siamo media partner dell’evento e potete iscrivervi al Mashable Social Media Day Italy con uno sconto speciale del 50%.

Enjoy #SMDAYIT

Concorsi a premi

Organizzare concorsi a premi

Organizzare un concorso a premi: tutti i passi da compiere.

Per organizzare un concorso o una operazione a premi in Italia, bisogna tenere conto di 3 aspetti diversi:

  • gli obiettivi che si intende raggiungere con il concorso (brand awareness, acquisizione prospect, acquisizione clienti)
  • gli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi
  • la normativa vigente e gli aspetti fiscali

In questo post prenderemo in esame soprattutto il primo e il secondo punto, rimandando il punto 3 alle informazioni disponibili sui siti web governativi. Vi consigliamo in generale di affidare la gestione legale, burocratica/amministrativa a una agenzia (come Webing), affinché possiate concentrarvi sui primi due punti, di gran lunga i più importanti.


Definisci gli obiettivi del concorso a premi

La gestione di un concorso nei social media richiede una pianificazione che deve considerare prima di tutto gli obiettivi. Per quale motivo si vuole lanciare un concorso a premi? I motivi possono essere molteplici, ma solitamente si riducono a 3:

  • Brand awareness? Ovvero, vuoi che gli utenti parlino del tuo brand ma non necessariamente vuoi acquisire i dati personali dei partecipanti? Allora potresti orientarti su delle meccaniche che prevedano contenuti user-generated. Un concorso fotografico o un video contest ad esempio.
  • Engagement? Se il tuo obiettivo è “far divertire” i tuoi fans e follower, potresti invece considerare di inserire degli aspetti di gamification. Anche in questo caso, tieni presente che se non chiedi dati personali ai partecipanti acquisisci più utenti, quindi più traffico e visibilità. Se invece chiedi a tutti di compilare un form ne lascerai qualcuno in più “per strada”.
  • Database building / acquisizione prospect / lead generation?
    In questo caso devi raccogliere i dati degli utenti e utilizzerai questi dati per profilare i tuoi utenti, inviare newsletter e promozioni successivamente. Con il nostro supporto, potresti anche predisporre un marketing funnel prevedendo già tutto il percorso che l’utente attraverserà fino alla conversione in cliente. In questo contesto esistono molte meccaniche diverse applicabili, ma ti sconsigliamo quelle che prevedono contenuti user generated perché limitano invece l’acquisizione di lead.

Definisci la meccanica del concorso

Dopo aver preso coscienza degli obiettivi, ricerca la meccanica che funziona meglio per raggiungerli. Informati, leggi case history e limita la tua shortlist a 2/3 meccaniche diverse. Esplora gli strumenti disponibili (software) e valuta quelli migliori e più adatti al caso tuo. Puoi vedere alcuni esempi di concorsi a premi qui oppure contattaci per ricevere una presentazione delle nostre soluzioni, abbiamo gestito centinaia di contest nei social.


Come gestire concorsi nei social?

Per gestire a livello operativo i concorsi nei social avrai bisogno di una applicazione software. L’applicazione dovrà essere fornita da una struttura ubicata fisicamente in Italia, perché ciò è richiesto dalla normativa sui concorsi a premio. Quindi, tutte le piattaforme self-service americane o comunque ubicate fuori dall’Italia tipo Gleam, Strutta, Woobox, Wishpond e simili, non le puoi utilizzare perché non rispettano queste regole. I dati dei partecipanti che raccoglierai verranno registrati attraverso l’applicazione software. E’ un punto molto importante e delicato perché le sanzioni, in caso tu utilizzi applicazioni non ubicate in Italia, sono molto alte.

Prova la demo gratuita per gestire concorsi a premi

La normativa dei concorsi su Facebook e nei social in genere

Sia che ambienti il tuo concorso su Facebook, un minisito, lo integri con Instagram o con Twitter, YouTube, etc., la normativa di riferimento è sempre la stessa. Ogni manifestazione a premio richiede la stesura di un regolamento ma l’adempimento successivo è diverso.

Per i concorsi a premio bisogna:

  • Redigere il regolamento e compilare il modello “Prema”
  • Versare la cauzione sul totale del montepremi (tramite fidejussione o versamento)
  • Depositare tutto presso il ministero competente
  • Attendere 15 giorni prima di pubblicizzare il concorso e consentire la partecipazione

Nelle “Operazioni a premio” la procedura è più semplice e veloce, ma nel caso in cui il premio non venga dato ai consumatori al momento dell’acquisto è sempre necessaria la cauzione, in questo caso sul 20% del valore totale del montepremi.


Assegnazione dei premi

In base all’ art. 9 del DPR 430/01, per quanto riguarda i concorsi a premio, ogni fase dell’assegnazione dei premi è effettuata alla presenza di un notaio o del responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica competente per territorio.

Per i concorsi instant win, è comunque obbligatorio redigere un verbale di assegnazione nel quale si attesti il corretto svolgimento della manifestazione.


Obblighi tributari

Sui premi delle Manifestazioni a Premio gravano specifici adempimenti fiscali che variano in base alla natura dei destinatari della Manifestazione.

  • in nessun caso l’IVA sull’acquisto dei premi è detraibile
  • in caso di IVA esente o non esposta è necessario comunque applicare l’imposta Sostitutiva del 20% sul prezzo di acquisto dei premi

Per quanto riguarda le imposte dirette le entità e modalità di applicazione della tassazione variano a seconda dei destinatari della manifestazione. A titolo indicativo, nei concorsi rivolti ai consumatori sui premi grava una ritenuta di imposta pari al 25% del loro valore.


Consegna dei premi

L’invio dei premi dovrà avvenire con modalità che consentano di dimostrare l’avvenuta ricezione da parte del vincitore.


Onlus

L’ art. 10 del DPR 430/01 dispone che, nei Concorsi a Premio, i premi non richiesti o non assegnati vengano devoluti a una Onlus che viene indicata sul regolamento. La Onlus, in caso diventi beneficiaria del premio, dovrà predisporre una lettera di accettazione.


La normativa sui concorsi a premio

Di seguito i testi normativi che regolano le manifestazioni a premio.

DPR 430 del 2001: Regolamento sulla revisione della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio.

Circolare 28 Marzo 2002: Prime indicazioni esplicative ed operative in merito al D.P.R. n. 430 del 26 ottobre 2001.

D.Lgs 5 luglio 2010: Rideterminazione della disciplina delle manifestazioni a premio.

Art. 19 Legge 27 Dicembre 1997, n.449: Disciplina fiscale delle manifestazioni a premio.


Coinvolgi colleghi e amici, segnala questa pagina!

Beach&Love 2016

Beach&Love 2016, digital marketing in infradito

Venerdi 10 giugno a Riccione partecipiamo al “Beach&Love”, l’evento dedicato al digital marketing ideato da Salvatore Russo.

Insieme a tanti professionisti da ogni parte d’Italia Andrea, il nostro Vagabond CEO dimostrerà in maniera pratica e concreta come trovare clienti con Instagram. Un motivo in più per anticipare il weekend e partecipare all’evento con un team d’eccezione.

Grazie a Salvatore per averci coinvolto anche in questa iniziativa, prepariamo i bermuda e scendiamo!

Visita il sito dell’evento per saperne di più e iscriverti: http://www.beachandlove.it/

Coinvolgi colleghi e amici, segnala questa pagina!

organizzare-social-contest

Organizzare social contest

Organizzare un social contest: miniguida

Per organizzare un social contest in Italia, sui principali siti come Facebook, Instagram, Twitter, è opportuno analizzare 3 ambiti principali:

  1. gli obiettivi del contest (brand awareness, lead generation, database building, acquisizione clienti)
  2. le applicazioni software necessarie (es. quiz, foto (o photo) contest, test, coupon, video contest, ecc.)
  3. la normativa sui concorsi a premi

In questo articolo analizziamo i primi due punti, rimandando il terzo ai contenuti ufficiali presenti sui siti web governativi. Non è strategico focalizzarsi sugli aspetti legali/amministrativi: affidate queste attività a dei professionisti e non avrete sorprese.


Definisci gli obiettivi

La gestione di contest nei social media prevede un percorso che deve considerare prima di tutto un aspetto apparentemente banale e scontato: gli obiettivi. Perché volete gestire un social contest, ad esempio su Facebook, Twitter, Instagram? I motivi possono essere tanti, ma in genere si riassumo in 3:

  • Aumentare la brand awareness? Ti interessa creare buzz e interesse attorno al tuo brand, ma non sei interessato ad acquisire i dati personali. In questo caso puoi scegliere meccaniche con contenuti user-generated. Un photo contest su Facebook o Instagram ad esempio, o un video contest su YouTube.
  • Creare engagement con le tue audience? Se vuoi “far divertire” i tuoi fans e follower o vuoi premiarli, puoi considerare tecniche di gamification. Se non chiedi dati personali ai partecipanti si iscriveranno più utenti, quindi più traffico e visibilità. Se invece vuoi che compilino un form gli iscritti complessivamente saranno inferiori.
  • Lead generation, acquisizione clienti e database building?
    Hai bisogno di nominativi per successive campagne DEM? Vuoi aumentare gli iscritti alla tua newsletter? In questo caso hai bisogno che gli utenti compilino il form (o anche tramite social login) e che prestino il consenso al trattamento dati per finalità commerciali. Con i dati acquisiti finalmente le tue audience non saranno più anonime e potrai inviare newsletter e promozioni. Ti sconsigliamo meccaniche come i foto contest perché, anche se prevedi il form, limitano la partecipazione.

Scegli la giusta meccanica del contest

Dopo avere fatto chiarezza sugli obiettivi di business, individua la meccanica migliore per raggiungerli. Non inventare la ruota, scegli una meccanica collaudata adatta al tuo scopo. Non gestire un contest fotografico solo perché lo fanno tutti, leggi case history e limita la tua scelta a un paio di meccaniche. Noi abbiamo gestito centinaia di contest nei social, se vuoi suggerimenti, supporto o vuoi affidare a noi il tuo contest contattaci o prova la nostra demo iscrivendoti qui sotto


Applicazioni per social contest

Per gestire la meccanica del contest hai bisogno di un’applicazione che, attraverso le API, possa integrarsi con i social media nei quali vuoi gestire l’attività. Il software deve essere ubicato in Italia, come previsto dalla normativa vigente. Tutte le piattaforme self-service quali Gleam, Strutta, Woobox, Wishpond e simili, non possono essere utilizzate. E’ un punto fondamentale perché le sanzioni possono arrivare a 84.000 euro…

La normativa sui concorsi a premio

Di seguito i riferimenti che regolano le manifestazioni a premio.

DPR 430 del 2001: Regolamento sulla revisione della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio.

Circolare 28 Marzo 2002: Prime indicazioni esplicative ed operative in merito al D.P.R. n. 430 del 26 ottobre 2001.

D.Lgs 5 luglio 2010: Rideterminazione della disciplina delle manifestazioni a premio.

Art. 19 Legge 27 Dicembre 1997, n.449: Disciplina fiscale delle manifestazioni a premio.


Segnala questa pagina!