Organizzare un social contest: miniguida

Per organizzare un social contest in Italia, sui principali siti come Facebook, Instagram, Twitter, è opportuno analizzare 3 ambiti principali:

  1. gli obiettivi del contest (brand awareness, lead generation, database building, acquisizione clienti)
  2. le applicazioni software necessarie (es. quiz, foto (o photo) contest, test, coupon, video contest, ecc.)
  3. la normativa sui concorsi a premi

In questo articolo analizziamo i primi due punti, rimandando il terzo ai contenuti ufficiali presenti sui siti web governativi. Non è strategico focalizzarsi sugli aspetti legali/amministrativi: affidate queste attività a dei professionisti e non avrete sorprese.

[divider]

Definisci gli obiettivi

La gestione di contest nei social media prevede un percorso che deve considerare prima di tutto un aspetto apparentemente banale e scontato: gli obiettivi. Perché volete gestire un social contest, ad esempio su Facebook, Twitter, Instagram? I motivi possono essere tanti, ma in genere si riassumo in 3:

  • Aumentare la brand awareness? Ti interessa creare buzz e interesse attorno al tuo brand, ma non sei interessato ad acquisire i dati personali. In questo caso puoi scegliere meccaniche con contenuti user-generated. Un photo contest su Facebook o Instagram ad esempio, o un video contest su YouTube.
  • Creare engagement con le tue audience? Se vuoi “far divertire” i tuoi fans e follower o vuoi premiarli, puoi considerare tecniche di gamification. Se non chiedi dati personali ai partecipanti si iscriveranno più utenti, quindi più traffico e visibilità. Se invece vuoi che compilino un form gli iscritti complessivamente saranno inferiori.
  • Lead generation, acquisizione clienti e database building?
    Hai bisogno di nominativi per successive campagne DEM? Vuoi aumentare gli iscritti alla tua newsletter? In questo caso hai bisogno che gli utenti compilino il form (o anche tramite social login) e che prestino il consenso al trattamento dati per finalità commerciali. Con i dati acquisiti finalmente le tue audience non saranno più anonime e potrai inviare newsletter e promozioni. Ti sconsigliamo meccaniche come i foto contest perché, anche se prevedi il form, limitano la partecipazione.

[divider]

Scegli la giusta meccanica del contest

Dopo avere fatto chiarezza sugli obiettivi di business, individua la meccanica migliore per raggiungerli. Non inventare la ruota, scegli una meccanica collaudata adatta al tuo scopo. Non gestire un contest fotografico solo perché lo fanno tutti, leggi case history e limita la tua scelta a un paio di meccaniche. Noi abbiamo gestito centinaia di contest nei social, se vuoi suggerimenti, supporto o vuoi affidare a noi il tuo contest contattaci o prova la nostra demo iscrivendoti qui sotto

[mc4wp_form]

[divider]

Applicazioni per social contest

Per gestire la meccanica del contest hai bisogno di un’applicazione che, attraverso le API, possa integrarsi con i social media nei quali vuoi gestire l’attività. Il software deve essere ubicato in Italia, come previsto dalla normativa vigente. Tutte le piattaforme self-service quali Gleam, Strutta, Woobox, Wishpond e simili, non possono essere utilizzate. E’ un punto fondamentale perché le sanzioni possono arrivare a 84.000 euro…

La normativa sui concorsi a premio

Di seguito i riferimenti che regolano le manifestazioni a premio.

DPR 430 del 2001: Regolamento sulla revisione della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio.

Circolare 28 Marzo 2002: Prime indicazioni esplicative ed operative in merito al D.P.R. n. 430 del 26 ottobre 2001.

D.Lgs 5 luglio 2010: Rideterminazione della disciplina delle manifestazioni a premio.

Art. 19 Legge 27 Dicembre 1997, n.449: Disciplina fiscale delle manifestazioni a premio.

[divider]

Segnala questa pagina!